AID Italia - La risposta alle tue domande sulla dislessia

Aid sezione di

Palermo

In occasione del 5° compleanno della legge 170/2010

Tavola rotonda tra AID Palermo ed Istituzioni del 10/10/2015

Proficuo e fecondo di future iniziative e collaborazioni, è stato l’incontro tra la sezione territoriale AID di Palermo e i protagonisti della vita dei ragazzi DSA e delle loro famiglie Palermitane. Infatti presso l’auditorium dell’ISS Damiani Almeyda - Crispi di Palermo, a 5 anni dalla promulgazione della legge 170, si è fatto il punto con i seguenti rappresentanti delle Istituzioni;

Per la Scuola: il Dott. M. Gentile in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia - USR,

Per la Sanità: il Dott. G. Porrello in rappresentanza dell’ Assesorato della Sanità della Regione Siciliana, per ASP  6.

Per l’ Università: la Prof. A. Pepi in rappresentanza dell’Università agli Studi di Palermo- UNIPA.

Su una serie di domande poste da G. Catalanotto Presidente Territoriale dell’ Associazione Italiana Dislessia, il rappresentate dell’URS ha sottolineato come l’inefficace copertura finanziaria della legge 170 in qualche modo ad oggi ne ha frenato l’attuazione, ma nel contempo la stessa deve essere il punto di partenza per la conoscenza delle azioni sui DSA e necessita di continui aggiornamenti rispetto alle nuove conoscenze scientifiche, in modo tale che il ragazzo con DSA venga supportato durante tutto il percorso scolastico, nei suoi  progressi e nella permanenza delle sue difficoltà, dalla scuola elementare all’università. Auspicando che il PDP diventi un patrimonio comune e condiviso da tutti gli insegnanti del percorso del ragazzo, che venga redatto come un vestito cucito sul ragazzo seguendolo nel  tempo e nel suo processo di crescita.

Riguardo al PDP  il dott. Gentile si augura che alla redazione contribuiscano anche i tecnici di riferimento (pubblici/privati) in quanto, a vario titolo interagendo con il ragazzo, sarebbero un valido aiuto per la scuola suggerendo le azioni proficue per i ragazzi DSA.

Interviene il dott. Porrello che ha ricordato gli interventi, effetuati in collaborazione con AID,  di screening e la formazione ai tecnici ed ai docenti messa in campo con l’USR ed UNIPA.  Evidenziando che, per far fronte degli attuali tempi di diagnosi, ritenuti troppo lunghi, l’ASP di Palermo intende velocizarli tramite 2 ambulatori, capitanati da 2 psicologhi e 3 logopediste, (ma ancora da assumere tramite bando pubblico). Inoltre prevede una settimana per effettuare la diagnosi e ulteriori 10 giorni per consegnare eventuale certificazione, mentre fa presente che ad oggi resta da individuare chi possa occuparsi degli adulti DSA.

La prof.ssa Pepi, ricordando il percorso fatto con AID Palermo tramite il protocollo d’intesa, si è impegnata ad accogliere la proposta dell’AID di supportare il tutor delle 5 scuole con un referente di facoltà per i ragazzi DSA. (in modo da ampliarne il sostegno rispetto alla attuale organizzazione di UNIPA). Ha inoltre evidenziato che quest’anno, per i Test d'ingresso sono stati concessi tempo aggiuntivo e strumenti compensativi (calcolatrice) mentre per il prossimo anno verrà considerata anche la possibilità della collaborazione di un lettore umano per i casi richiesti/previsti. Infine nell’ottica di intercettare i bisogni dei ragazzi con DSA ha predisposto un questionario per gli studenti dell’ultimo anno scolastico ed in ingresso all’ Università di Palermo.

Il confronto si è concluso con l’auspicio da parte dell’USR e dell’UNIPA di una stretta collaborazione per ridurre i disagi dei ragazzi DSA in ogni grado di scolarità.

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.